Dolci

Clafoutis alle fragole senza nichel e lattosio

Un dolce di una bontà ed una facilità unica 😍

Ottimo per risaltare il sapore delle fragole (come in questo caso). Il frutto di questo mese che, se tolleriamo, è tra i più buoni 😋 Siete d’accordo?

Le fragole hanno un basso contenuto di nichel ma hanno istamina (quindi se non le mangiate da tempo, provate a reintrodurle poche alla volta 😉)

Vi lascio subito la ricetta 🙃

Ingredienti:

  • 400 gr di fragole
  • 100 gr di farina 00
  • 3 uova medie
  • 80 gr di zucchero
  • 200 ml di latte di riso oppure 180 ml di acqua
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • Olio di riso q.b.

Sciacquate le fragole, eliminate le foglioline e dividetele a metà.

Accendete il forno a 200°.

Ungete una teglia con olio di riso e cospargete di zucchero semolato. Adagiate le fragole , cercate di coprire l’intero fondo.

In una ciotola lavorate le uova con lo zucchero, il limone e la farina.

Aggiungete il latte o l’acqua, poco alla volta.

Aiutatevi con una frusta elettrica o a mano in modo da evitare i grumi.

Versate il composto nella teglia ed infornate per 15 minuti. Abbassate, poi, la temperatura a 180° e fate cuocere ancora per 15 minuti.

Se volete, prima di servirlo, potete aggiungere dello zucchero a velo 😋

Clafoutis alle fragole

Buon appetito!

Primi piatti

Pennette al kamut con pesce spada, zucca e rucola

Avete già pensato cosa cucinare per pranzo?

Oggi vi suggerisco questo gustosissimo primo piatto!

Una pasta al kamut, un cereale che ho scoperto da poco.

 

Se volete approfondire cliccate qui 😉 e ricordate che la farina di kamut integrale non è consentita, mi raccomando! Potete consumare quella classica, stessa cosa delle farine di frumento 🙃

Questa ricetta è stata preparata con la pasta al kamut De Cecco 

Voi, l’avete mai provata?

Aspetto i vostri commenti…nel frattempo eccovi la ricetta 🙃

Ingredienti per 2 persone:

  • 180 gr di pasta
  • 1 trancio di pesce spada da circa 100 gr
  • 150 gr di zucca
  • Rucola q.b. (facoltativa e solo se siete in reintroduzione)
  • Olio evo q.b.
  • 1 puntina di zenzero in polvere
  • 1 spicchio di aglio

Iniziate con il ricavare 150 gr di zucca tagliata a cubetti, pulite il trancio di pesce spada e ricavate,anche da quest’ultimo, dei cubetti.

Mettete in una padella lo spicchio d’aglio e l’olio.

Fatelo scaldare ed aggiungete la zucca.

Salate, eliminate l’aglio e coprite con un coperchio.

Mettete a cuocere la pasta in abbondante acqua, aggiungete anche il sale.

Al condimento, aggiungete lo zenzero e cuocete a fiamma media per 10 minuti. Unite, poi, il pesce spada e cuocete per altri 5 minuti.

Il tempo totale per la cottura del condimento, sarà di 15 minuti circa 🙂

Sciacquate la rucola e spezzatela. Mettete da parte. Mi raccomando, aggiungete questo ingrediente solo dopo la detox, visto che, è a medio contenuto di nichel 😉

Scolate la pasta (1 minuto prima) e versatela nella padella. Aggiungete la rucola e terminate la cottura 🙂

Pennette al kamut con pesce spada, zucca e rucola.

Buon appetito!

Secondi piatti

Costolette di agnello fritte

Ogni tanto un piccolo strappo alla regola ce lo concediamo 🥰 Naturalmente, sempre con ingredienti nichel free 🙂

Avete mai fritto con l’olio di riso? Io lo uso tantissimo, come sapete nei dolci ma, anche per le fritture è ottimo!!!

Vi lascio subito la ricetta di questo golosissimo fritto 😋

Ingredienti per 8 costolette di agnello:

  • 8 Costolette di agnello
  • 1 uovo
  • Pangrattato di riso q.b. ( usato quello Pedon)
  • Olio di riso q.b.
  • Sale q.b.

Preparate tutto ciò che serve per la panatura. Mettete in un piatto il pangrattato di riso, in un altro piatto sbattete un uovo.

Mettete a scaldare l’olio in una padella, riempitela poco più della metà. Mi raccomando, portatelo a temperatura per avere un fritto asciutto. Vi consiglio di buttare nell’olio caldo 2 stuzzicadenti, se formeranno intorno tante bollicine l’olio sarà pronto per la frittura 😉

Passate ogni costoletta prima nell’uovo poi nel pangrattato, se preferite, potete ripetere l’operazione per ottenere una panatura più spessa 😋

Friggetele per circa 10 minuti ambo i lati. Toglietele con una pinza appena saranno ben dorate. Appoggiatele su un paio di fogli di carta assorbente. Salatele e gustale calde 😋

Costolette di agnello fritte

Buon appetito!

Antipasti

Cialde di amaranto

Che scoperta quella dell’amaranto! Non l’avevo mai assaggiato, sicuramente lo userò spesso per quanto è buono!

Questa è la prima ricetta che ho deciso di provare, cialde croccanti e buonissime, finite in un lampo 🙃

Per curiosità ho letto le tantissime proprietà di questo cereale, se siete curiosi, vi invito ad approfondire al seguente link:

https://www.cure-naturali.it/enciclopedia-naturale/alimentazione/nutrizione/amaranto-proprieta-benefici.html

Vi lascio la mia ricetta, aspetto i vostri commenti 🙃🙃🙃

Ingredienti:

  • 2 tazzine da caffè di amaranto
  • 4 tazzine da caffè di acqua
  • Sale q.b.

Versate l’amaranto in una ciotola di acqua fredda e scolatelo con l’aiuto di un colino a maglie strette.

Fate cuocete l’amaranto in una pentola dai bordi alti per 30 minuti a fiamma media.

Lasciarlo, poi, 10 minuti coperto a fiamma spenta.

Salatelo e versatelo su una teglia ricoperta di carta forno. Coprite con un altro foglio di carta forno e livellatelo con un mattarello (non fate troppa pressione). Togliete il foglio superiore ed infornate per 25 minuti a 180°.

Lasciatelo raffreddare e spezzatelo con le mani.

Si può conservare in un contenitore ermetico per 3/4 giorni.

Cialde di amaranto

Buon appetito!

Dolci

Biscotti Senatore Cappelli

Che dirvi?!? Questi biscotti sono fantastici!!!

Nichel free e vegani quindi, perfetti anche a chi è intollerante al lattosio ed alle uova. Provateli a colazione, con uno strato di miele oppure tuffati nello yogurt 😋 😍

Per chi non dovesse conoscere il grano Senatore Cappelli, può approfondire cliccando qui

Ne avevo sentito parlare già tempo fa e, non riuscendo a trovarli nei negozi biologici, ho preferito acquistarli online 🙃

Precisamente sul sito Sorgente Natura

Vi invito ad assaggiarli e, come sempre, aspetto i vostri commenti 🙂

Buon appetito!

Secondi piatti

Coniglio con bieta

Se durante le feste avete esagerato, bisogna mettersi in riga ma senza rinunciare al gusto!!!

Questo secondo piatto è buono e sano 🙃

Non so voi ma, io amo il coniglio e, sono sempre in cerca di nuove idee e ricette!

Questa mi ha conquistata…aspetto i vostri commenti e consigli 😊

Ingredienti per 2 persone:

  • 1/2 coniglio
  • 1 bieta
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 limoni
  • 1 peperoncino
  • Acqua q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio evo q.b.

Sciacquate la bieta, tagliate ogni foglia a metà. Fatela rosolare in padella con aglio, olio e peperoncino.

Nel frattempo mettete i pezzi di coniglio in acqua e limone (estraete il succo).

Lasciatelo in ammollo per 20 minuti.

Togliete la bieta dalla padella, in quest’ultima, aggiungete altro olio e fatelo scaldare.

Aggiungete il coniglio, dopo averlo asciugato con carta assorbente. Fate rosolare sui lati. Aggiungete 1 bicchiere di acqua e coprite. Abbassate la fiamma (non molto) Cuocete per 20 minuti. Aggiungete le biete e fate rosolare per 10 minuti. 🙂

Buon appetito! 😋

Secondi piatti

Wrap di carne

Un piatto unico, ricco e gustosissimo! Via libera alla fantasia! Io vi lascio la mia idea, attendo i vostri commenti e consigli 🙃

Le piadine potete prepararle voi seguendo questa ricetta oppure acquistarle (attenzione agli ingredienti,sempre). Di solito le trovo alla Lidl, quelle a base di olio evo ma, se ho tempo, preferisco farle 🥰

Vi lascio gli ingredienti del ripieno per 2 piadine:

  • 300 gr di macinato di manzo
  • 1/2 scalogno
  • 1 peperone
  • 1 indivia belga
  • Curcuma q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Paprika q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe (facoltativo)

Sciacquate e pulite il peperone e l’indivia. Tagliateli a pezzi (non molto piccoli).

In una padella, fate rosolare lo scalogno precedentemente tagliato a fettine, con un filo d’ olio.

Aggiungete i restanti ingredienti e cuocete per 15/20 minuti a fiamma media.

Mettete da parte.

Scaldate una padella e riscaldate le piade, un minuto per lato. Adagiate nel piatto, farcitele ed arrotolatele 🙂

Buon appetito!