Primi piatti

Quinoa croccante con zucca e zucchine

Eccomi qui con una nuova ricetta senza nichel ,glutine e lattosio… ed anche vegetariana 🥰

Una ricetta super sana ma super gustosa😋

Grazie a mia sorella, ho scoperto un nuovo modo di cuocere la quinoa, per renderla croccante 😍

Si tratta di una doppia cottura: prima quella bollita (classica) e poi quella in forno 🙃

Ma voglio spiegarvi tutto il procedimento 😉

Ingredienti:

  • 100 gr di quinoa
  • 1 fetta spessa di zucca (q.b.)
  • 2 zucchine
  • 1 spicchio di aglio
  • Olio evo q.b.
  • Sale q.b.

Mettete sul fuoco una pentola d’acqua e fatela bollire. Nel frattempo sciacquate la quinoa e scolatela.

Tagliate la zucca a cubetti. Quando l’acqua bolle calate la quinoa e la zucca.

Fate cuocere per 7-8 minuti.

Nel frattempo, sciacquate le zucchine e grattugiatele.

Mettetele da parte. Unite poi, la quinoa e la zucca dopo averle scolate. Aggiungete 1 spicchio di aglio.

Condite con sale ed olio e disponete il tutto sulla teglia del forno ricoperta di carta forno.

Cercate di formare uno strato sottile ed infornate a 200° per 10 minuti.

Potete gustarla sia calda che fredda, l’importante è eliminare lo spicchio d’aglio prima di servirla 😀

Buon appetito!

Senza categoria

Chef Locatelli, esemplare!

Buongiorno e buona domenica a tutti!

Stamattina ho letto un articolo che voglio proporre anche a voi 🥰 Lo Chef Locatelli potrebbe essere un magnifico esempio per tanti altri, chef e non!

Si è dimostrato attento ed ha saputo affrontare e superare le difficoltà per chi vive con allergie ed intolleranze alimentari, iniziando da sua figlia.

Vi lascio a questa bellissima lettura ed aspetto i vostri commenti :

Chef Locatelli racconta…

Senza categoria

Allergia al nichel…Benvenuti!

Benvenuto a chi, come me, è allergico al nichel!

Ho deciso di creare un blog per dimostrare che, nonostante la notevole quantità di alimenti non tollerati, si possono creare una varietà di ricette nichel free, ovvero con una minore concentrazione di nichel (quest’ultimo è presente ovunque). 

Tengo a precisare che ognuno di noi può tollerare o meno un cibo, esistono diverse tabelle alimentari con le quali personalmente mi “scontro”. Oltre a queste ultime ci si mettono, a volte, anche le aziende alimentari ed i ristoranti.

La mia speranza è che se ne parli più spesso al fine di  far conoscere questa allergia, ottenere dei chiarimenti, provvedimenti e dati certi in merito.

Intanto qui potrete prendere spunto per la vostra fase detox! Ascoltate sempre il parere di un allergologo, sia per diagnosticare l’allergia che per la fase di reintroduzione 😉

Se volete approfondire vi suggerisco di leggere questo articolo