Biscotti di semola

Se avete voglia di un dolcino dopo cena o prima di un caffè, dovete provare questi biscotti.

È possibile aromatizzarli come si preferisce: limone, arancia, vaniglia oppure al caffè 🙂 Io, li ho provati al limone ma, ben presto, proverò anche gli altri gusti 😉

Ingredienti:

  • 200 gr semolino
  • 1 uovo
  • 65 gr zucchero
  • 25 gr di olio di riso
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • Scorza di limone q.b.
  • Zucchero a velo q.b.

Inserite tutti gli ingredienti nel bimby (tranne lo zucchero a velo), vel. 4 per 30 secondi.

Adagiate un foglio di carta forno su una teglia. In un piattino mettete lo zucchero a velo. Prendete un pò di impasto, formate una pallina, farla rotolare nello zucchero a velo e porla sulla placca.

Continuate così, fino a formare tutti i dolcetti.

Cuocere per 20 minuti a 180º.


Buon appetito!!!

Annunci

Rigatoni al pesto di zucchine con crudo e zeste di limone

Questa è una ricetta dal sapore fresco e delicato. Il pesto di zucchine si può preparare in più e congelarlo in barattolini, in caso di mancanza di tempo o idee, è comodo averlo a disposizione 🙂

Ingredienti per 3 persone:

  • 4 zucchine
  • 1/2 scalogno
  • Olio q.b.
  • Sale q.b.
  • 2 fette di prosciutto crudo
  • 270 gr rigatoni
  • 1 limone per ricavare le zeste o buccia grattuggiata
  • 2 cucchiai di parmiggiano reggiano

Portate a bollore una pentola d’ acqua per cuocere le zucchine dopo averle pulite e tagliate in 4 parti.

Lessatele per 10 minuti. In un pentolino scaldate un pò d’olio con lo scalogno e le fettine di crudo (giusto 2 minuti).

Una volta cotte, scoltate le zucchine e ripotenetele in una ciotola, aggiungete il parmiggiano, il sale (un pizzico),l’olio (circa 2 cucchiai) ed un pò di crudo saltato in padella.

Frullate il tutto, meglio se con un frullatore ad immersione così verrà una cremina perfetta! 

Cuocete i rigatoni in acqua salata, una volta cotti scolateli e fateli saltare in padella con il pesto di zucchine. Impiattate ed aggiungete il restante prosciutto e le zeste di limone.


Buon appetito!

Gnocchi al forno con crema di peperoni e feta

Buona domenica a tutti! Propio oggi ho sperimentato questa ricetta, come sempre improvvisata 🙂 e, sono molto soddisfatta 🙂

Ingredienti per 2 persone:

  • 250 gr gnocchi di ricotta
  • 2 peperoni arrostiti
  • Cubetti di feta q.b.
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato 
  • Sale q.b.
  • Olio q.b.
  • Basilico (solo per decorare)

Procedere con la preparazione degli gnocchi di ricotta (li avevo nel congelatore).

Arrostite 2 peperoni e poi spellateli.  In un mixer aggiungete a questi ultimi, il parmigiano,il sale e l’olio. Frullate il tutto e tenete da parte.

Portate ad ebollizione l’acqua salata per la cottura degli gnocchi. Basteranno 2/3 minuti, scolateli e conditeli con la salsina.

Adagiarli in una pirofila ed aggiungete i cubetti di feta e le foglioline di basilico. Infornate a 180º per 40 minuti.


Buon appetito!

P.s. Per farli venire più gialli, nell’impasto degli gnocchi, ho aggiunto un cucchiaino di curcuma 😉

Crackers alla quinoa

Continuano i miei test sulla quinoa, viste tutte le proprietà che possiede.

Questa volta è toccata ad una versione salata, che potesse essere uno sfizio e conservata per più giorni 😉

Questi crackers sono ottimi se accompagnati ad un formaggio spalmabile e possono sostituire il pane 🙂

Ingredienti:

  • 300 gr quinoa
  • 85 gr farina di riso
  • 15 gr olio extravergine d’oliva 
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di curcuma
  • 1/2 cucchiaino di paprika dolce

Iniziate con lo sciacquare molto bene la quinoa, fartela cuocere in acqua per circa 12 minuti. Scolate e sciacquate contemporaneamente in un colino.

Nel frattempo, in un mixer, versate tutti gli altri ingredienti ed alla fine la quinoa.

Quando gli ingredienti sono ben amalgamati ,adagiate il composto su carta forno e livellatelo con un matterello, mettendo l’impasto tra due fogli.

Formate i rettangolini con l’aiuto di una rondella.

Infornate su teglia a 180º per 40/45 minuti (fin quando diventano dorati).


Buon appetito!

Biscotti vegani alla quinoa e farina di riso

È la prima volta che provo una ricetta vegana e devo dire che sono molto soddisfatta! Io ho scelto il gusto del limone con il succo e la sua scorza ma, secondo me, devono essere ottimi anche all’arancia oppure al caffè! Proverò questa varianti e vi farò sapere 🙂

Ingredienti per circa 20 biscotti:

  • 70 gr quinoa
  • 35 gr zucchero
  • 150 gr di farina di riso
  • 3 cucchiai di miele
  • 50 ml di olio di riso
  • 1 limone (per il succo ed un cucchiaino di scorza)
  • Vaniglia (facoltativa)

Il procedimento è semplicissimo. Portate a bollore una pentola di acqua e versate la quinoa (sciacquatela e scolatela bene prima e dopo la cottura). Fatela cuocere per 13 minuti. Mischiate quest’ultima a tutti gli ingredienti, impastando con le mani. Lasciate riposare l’impasto una mezz’oretta in frigo. Rivestite con carta forno una teglia e formate dei cerchietti con l’impasto. Cuocete in forno ventilato a 180° per 30 minuti. Fateli raffreddare, spolverateli con lo zucchero a velo e serviteli 🙂


Buon appetito!

Tacchino e finocchi grigliati con salsa tzatziki

Con l’arrivo delle temperature miti e con le giornate più lunghe si ha voglia di piatti freschi e leggeri! 

Ieri sera ho sperimentato la salsa tzatziki, una variante completamente nichel free! Risultato? Ottima.

Ho prima preparato la salsa, per poi decidere che sarebbe stata da accompagnamento al petto di tacchino ed ai finocchi grigliati.

Vi lascio il procedimento! 😉

Ingredienti:

  • 250 gr petto di tacchino
  • 2 finocchi
  • Un vasetto di yogurt greco
  • 1/2 cetriolo
  • 1 limone
  • sale q.b.
  • 1/2 spicchio di aglio tritato
  • Olio q.b.

Iniziate con il preparare la salsa. 

In una ciotola mischiate lo yogurt, un pizzico di sale,l’aglio tritato, il cetriolo grattuggiato (io ho tolto la buccia), un cucchiaio di olio ed il succo di mezzo limone.

Conservate la salsa in frigo coperta con la pellicola.

Scaldate la padella o la piastra e grigliate il petto di tacchino. Lavate ed affettate un finocchio a fette non troppo sottili e grigliatele. In una ciotola unire il tacchino ai finocchi, aggiugete il sale, l’olio ed il succo dell’altra parte del limone.

Lasciate raffreddare il tutto.

Impiattate e servite con la salsa tzatziki rivisitata 😉


Buon appetito!

Riso alla zucca e zenzero

Un primo piatto delicatissimo, sia per la presenza della zucca, che del riso basmati.

Quest’ultimo è il mio preferito , profumato e leggero. Non me lo faccio mai mancare, ottimo per accompagnare carni e verdure (posterò qualche ricetta più avanti). 🙂

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 gr di zucca
  • 1/2 scalogno
  • 1 cucchiaino di zenzero grattuggiato
  • 130 gr di riso basmati
  • Olio q.b.
  • Sale q.b.

Sciacquate e sbucciate la zucca, tagliatela a cubetti e fatela rosolare in una pentola con un filo di olio e lo scalogno.

Aggiungete 2-3 bicchieri di acqua, salate e coprite.

Una volta ammorbidita schiacciate la zucca con un mestolo. Se l’acqua si è del tutto ritirata allora aggiungetene altra e,una volta giunto il bollore, calate il riso. Aggiungete lo zenzero.

Una volta cotto il riso, servite e gustatelo ben caldo.


Buon appetito!

Quiche di pasta fillo con peperoni e salsiccia 

Questa quiche è super colorata, mi fa pensare già alla primavera! È ottima sia calda che fredda,una ricetta unica.

Facile e veloce da preparare! 🙂

Ingredienti

  • Pasta fillo
  • 3 peperoni
  • 3 uova
  • 1 tazzina di latte
  • 3 cucchiai di pecorino
  • 1 salsiccia
  • 1/4 di scalogno
  • Olio q.b.
  • Sale q.b.

Iniziate con il pulire i peperoni e tagliateli a dadini piccoli (io ne ho usato uno rosso ed uno giallo ed uno verde, per dare colore).

In una padella fate rosolare lo scalogno con la salsiccia tagliata a pezzettini ed unite i peperoni. Coprite e lasciate cuocere per 10 minuti.

Nel frattempo sbattete le uova con un pizzico di sale, aggiungete il latte ed il parmiggiano.

Foderate uno stampo con carta forno, adagiate la pasta fillo ed aggiungete i peperoni con la salsiccia, infine cospargere con il composto di uova.

Infornate il tutto per 20/25 minuti a 170°.

Vi consiglio di farla un pò raffreddare prima di tagliarla e servirla.


Buon appetito!

Polpette al radicchio e pecorino

Approfitto ancora di questo periodo per cucinare il meraviglioso radicchio tardivo e consumarlo in tutte le sue varianti!

Stasera ho preparato le polpette aggiungendo proprio questo ingrediente…vi lascio la ricetta 😉

Ingredienti per 10 polpette:

  • 300 gr macinato di bovino
  • 3 cucchiai di pecorino grattuggiato
  • 1/4 di scalogno tritato
  • 1 radicchio tardivo (oppure quello classico,tondo)
  • 1 uovo
  • 1 tazzina di latte
  • 1/2 fetta di pane raffermo
  • Sale q.b.
  • Olio q.b.

Sciacquate il radicchio e tagliatelo a pezzetti. In una terrina mescolate la carne,l’uovo,il pane,il latte,lo scalogno ed il radicchio.

In una padella versate un filo di olio e fate rosolare le polpette,aggiungete un pizzico di sale. Rosolate per un paio di minuti poi coprite con un coperchio ed abbassate la fiamma. Il tutto cuoce in 10/15 minuti.


Buon appetito!

Pasta alla genovese

Da buona napoletana non potevo privarmi della famosissima genovese. Piatto tipico a base di carne e cipolla. Visto che quest’ultima è per noi vietata, ho provato la variante a base di scalogno. Il risultato?Sorprendente! 🙂

Ingredienti:

  • 500 gr di spezzatino di carne
  • 350 gr di scalogno
  • 3 tazzine di acqua
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 tazzina di aceto di mele
  • Olio q.b.
  • Sale q.b.
  • Pasta
  • Pecorino grattugiato q.b.

La preparazione richiede un pò di tempo,quindi se volete gustarla per pranzo, vi consiglio di iniziare un paio di ore prima! Ancora meglio se fatta il giorno prima 😉

Un altro consiglio,prima di lasciarvi il procedimento, è quello di prepararla fuori al balcone (se vi è possibile). L’odore è persistente, vista la presenza dello scalogno.

Iniziate con lo sbucciare lo scalogno e fatelo bollire in acqua e aceto(giusto una tazzina). Basteranno 10/15 minuti,non di più.

Versate lo scalogno nel bimby e tritatelo per 20 secondi,velocità 4.

Aggiungete la carne ed il vino, fate andare per 10 minuti,temperatura varoma, velocità soft ed impostate il senso antiorario.

Aggiungete l’acqua ed il sale. Lasciate cuocere per 30 minuti a 100°,sempre velocità soft ed antiorario.

Controllate e procedete con la cottura per altri 20/25 minuti.

Mettete sul fuoco una pentola colma di acqua, quando bolle calare e salare la pasta (consigliati i formati corti). Appena pronta scolatela, conditela con la genovese. Infine spolverate con abbondante pecorino.


Buon appetito!